Razionale

La cura delle malattie oncologiche oggi si avvale di farmaci biologici innovativi che hanno contribuito ad una trasformazione del paradigma terapeutico di trattamento di numerose neoplasie.
I dati della letteratura evidenziano che i farmaci biologici biosimilari recentemente resi disponibili  per il trattamento di alcune neoplasie rappresentano una valida opzione terapeutica i per i pazienti nella pratica clinica.

Quello dei farmaci biosimilari è un tema attuale che suscita un notevole interesse nella comunità scientifica oncologica internazionale e nazionale che è stato approfondito dalle Società Scientifiche attraverso la pubblicazione e divulgazione di linee guida e documenti di position.

Nella Governance dei farmaci biosimilari risultano fondamentali l’oncologo il farmacista ospedaliero e i rappresentanti regionali al fine di assicurare al paziente oncologico le appropriate terapie in un’ottica di sostenibilità del Sistema Sanitaro Nazionale per un rapido accesso ai farmaci innovativi.

Il confronto tra le diverse regioni italiane nella adozione dei biosimilari nel trattamento del tumore della mammella ha lo scopo di approfondire le best practice delle specifiche realtà locali e di dibattere su questioni cliniche e gestionali aperte rilevanti sia per l’oncologo che per il farmacista ospedaliero nella prospettiva di una cross-fertilization di acquisizioni inter-disciplinari alla luce dei diversi modelli sanitari-organizzativi.